AGGIORNAMENTO 13 OTTOBRE

La situazione epidemiologica nazionale e le recenti disposizioni del Governo sono segnali importanti che ci costringono a alzare ancora di più il livello di guardia all’interno del nostro Istituto. Per questo motivo, con estremo dispiacere, riteniamo necessario rimandare l’apertura delle visite.

Stiamo continuando a monitorare la salute dei nostri anziani e eseguire screen periodici su tutti gli operatori socio-sanitari, che operano dotati di tutti i dispositivi di protezione individuali necessari e che sono constantemente formati sul loro utilizzo; tali precauzioni purtroppo non riducono in ogni caso a zero il rischio di un possibile contagio.

In questo contesto è neccessario evitare il più possibile l’ingresso nel nostro Istituto, per ridurre la possibilità che il virus entri nuovamente in struttura. Per questo motivo il nostro Comitato Tecnico Muldisciplinare ha disposto di rimandare l’apertura delle visite fino a quando la situazione epidemiologica esterna non si sia stabilizzata, tenuto conto che la provincia di Varese è seconda per numero di contagi in Lombardia.

Nel video sotto abbiamo cercato di spiegarvi le motivazioni che hanno portato a questa difficile scelta; ci siamo avvalsi per questo anche della collaborazione del referente Covid dell’Istituto, Dottor Roberto Martegani.

Proseguono con impegno sempre costante tutte le attività fisioterapiche e socio-educative; ogni giorno gli anziani sono impegnati con interventi individuali o di piccolo gruppo, che rendono le loro giornate più piene e vitali.

Le videochiamate continueranno a essere previste, per gli ospiti non in isolamento, per darvi modo di vedere e di parlare con i vostri anziani; vi ricordiamo che per prenotarle è necessario telefonare, dal lunedì al venerdì (escluso i festivi) al numero 0331 358263 dalle 8.30 alle 9.30 e dalle 13.30 alle 14.30.