SERVIZI TERRITORIALI

L’Istituto “La Provvidenza” ONLUS è una Struttura in continua evoluzione che vuole cambiare ed adattarsi alle necessità delle Persone e del territorio per rispondere in modo efficace ai loro bisogni. Proprio per questo motivo, da diversi anni, l’Istituto ha creato la divisione Servizi Territoriali.

Afferiscono ai Servizi Territoriali il seguenti servizi: Servizio Informazione Anziani, RSA Aperta ed ADI.

Direttore Sanitario: Dott. Carlo Augusto Marazzini
Coordinatore Medico Servizi Territoriali: Dott. Carlo Augusto Marazzini

Coordinatrice Servizi Territoriali: Dott.ssa Paola Mega
Responsabile RSA Aperta (Care Manager): Dott.ssa Erica Gallazzi

Servizio Informazione Anziani

Presso Istituto “La Provvidenza” ONLUS è attivo il “SERVIZIO INFORMAZIONE ANZIANI” che vuole essere un supporto e un aiuto concreto per tutta la popolazione anziana e i loro familiari, al fine di orientare le famiglie nelle numerose possibilità di servizi sociali e socio sanitari che il sistema di Welfare offre.
Il fine del Servizio Informazione Anziani è quello di dare la migliore risposta ai bisogni della persona anziana e della sua famiglia: la scelta verso il servizio che verrà proposto sarà basata sulle effettive necessità del soggetto in quel momento e dovrà poi seguire l’evoluzione del bisogno adattando la risposta alle esigenze della persona stessa. In pratica si vuole dare una risposta dinamica e modulata che permetta anche un ottimizzazione delle risorse a disposizione. Il servizio, nel rispetto della riforma socio sanitaria, vuole lavorare in rete cooperando con il Comune, i Servizi Sociali, l’ATS INSUBRIA e con i Medici di Famiglia.
L’accesso al Servizio Informazione Anziani è completamente gratuito, si può accedere tramite l’indirizzo e-mail dedicato, servizioanziani@laprovvidenzaonlus.it, oppure contattando direttamente gli Operatori nei giorni di apertura, il martedì e il giovedì, dalle ore 14:30 alle ore 16:30.

RSA Aperta

La “RSA APERTA” è una misura innovativa introdotta dalla D.G.R. n.856/2013, successivamente revisionata e confermata dalla D.G.R. 2942/2014 e dalla D.G.R. 7769/2018. La misura è un intervento a sostegno della famiglia e dei suoi componenti fragili promosso da Regione Lombardia con l’obiettivo di tutela dei diritti di fragilità consentendo, grazie ad interventi qualificati di natura prioritariamente sociosanitari, anche alle persone più deboli di rimanere presso il proprio domicilio e nel proprio contesto di vita, evitando istituzionalizzazioni precoci o inappropriate, in un’ottica di mantenimento e miglioramento del benessere. Altro obiettivo della misura è il sostegno alla famiglia e nello specifico al caregiver, ovvero colui che si prende cura, che svolge l’importante compito di assistenza. Gli interventi, diversificati in relazione al target di utenza, vengono realizzati da personale appositamente formato con almeno due anni di esperienza in ambito di RSA.

Destinatari
  • Persone con demenza: presenza di certificazione rilasciata da medico specialista geriatra/neurologo di strutture accreditate/équipe ex U.V.A. ora CDCD;
  • Anziani non autosufficienti: età pari o superiori a 75 anni, riconosciuti invalidi civili al 100%;

In entrambi i casi le persone devono essere residenti in Regione Lombardia e devono disporre di almeno un caregiver familiare e/o professionale che presta assistenza nell’arco della giornata e della settimana.

Come accedere al servizio

La persona interessata, o il familiare, deve recarsi direttamente presso l’Ufficio Servizi Territoriali dell’Istituto “La Provvidenza” ONLUS e presentare la richiesta. Sarà direttamente l’Istituto ad effettuare la preventiva verifica dei requisiti di accesso o di eventuali incompatibilità.

Incompatibilità: la Misura RSA Aperta risulta incompatibile con la fruizione in contemporanea di altre misure e/o interventi regionali e/o altri servizi/unità d’offerta della rete sociosanitaria, eccezion fatta per interventi di tipo ambulatoriale e per le prestazioni occasionali o continuative di soli prelievi erogati in ADI.

La Misura RSA Aperta risulta compatibile con la fruizione di altre misure nazionali o locali di carattere socioassistenziale (FNA; misura B2, SAD, etc.).

Servizi offerti

Sono erogabili prestazioni diverse a seconda della tipologia di destinatari.

I diversi interventi, previsti dalla DGR 7769/2018, riguardano le seguenti aree:

  • Area Medica;
  • Area Infermieristica;
  • Area Assistenziale;
  • Area Riabilitativa;
  • Area Socio Educativa;
  • Supporto al Caregiver.

Per scaricare la brochure del Servizio di RSA Aperta, clicca qui.

Assistenza Domiciliare Integrata

L’Istituto “La Provvidenza” ONLUS opera come Punto Informazioni per il Servizio di Cura e Assistenza Domiciliare Integrata attraverso un Ente Accreditato e Convenzionato. L’ADI è un servizio socio sanitario volto a garantire alle persone in condizioni di fragilità, prestazioni socio sanitarie a domicilio con l’invio di personale qualificato all’erogazione di specifiche prestazioni.

Come si richiede?

L’attivazione ADI viene richiesta attraverso prescrizioni da:

  • Medico curante (MAP);
  • Medico dell’ospedale/struttura riabilitativa (dimissione protetta);
  • Medico specialista.
Quando viene attivato?

A seguito della valutazione multidisciplinare del personale dell’ASST che, attraverso un’analisi dei bisogni socio sanitari, assegnerà un voucher corrispondente ad un profilo assistenziale/prestazionale.

Al termine della valutazione il cittadino potrà scegliere FINISTERRE dall’elenco degli ENTI accreditati.

Quali figure professionali sono disponibili per il servizio a domicilio?

In accordo con il Medico di Medicina Generale dell’Assistito, possono intervenire al domicilio:

  • l’Infermiere;
  • i Terapisti della Riabilitazione (fisioterapista e/o logopedista);
  • il Medico esperto in terapia del dolore e cure palliative;
  • i Medici Specialisti (Chirurgo, Fisiatra, Anestesista Rianimatore);
  • lo Psicologo;
  • l’Ausiliario Socio Assistenziale (ASA) o l’Operatore Socio Sanitario (OSS).

Le attività saranno assicurate sulla base della prescrizione medica e del Piano di Assistenza Individuale (PAI).

Per scaricare la brochure del Servizio ADI, clicca qui.